Fotone

Questa pagina è solo un abbozzo

Nel 1900 Planck pubblicò un lavoro che diede inizio alla . Scoprì che la luce veniva emessa in “granuli” e non in modo continuo. Questi granuli di luce sono come delle particelle che vennero chiamate fotoni. L'energia $E$ del fotone dipende dalla frequenza $f$ secondo questa relazione:

$ E=hf $

dove $h$ è la costante di Planck, un numero molto piccolo che vale $6,63 \cdot 10^{-34}J \cdot s$.

In buona sostanza Planck aveva scoperto che un fascio di luce con frequenza $f$ trasporta una energia $E = nhf$, dove $n$ è il numero di fotoni presenti nel fascio.

  • fotone.txt
  • Ultima modifica: 2015/02/06 15:06
  • da Roberto Puzzanghera